Azienda Agricola Poggi

La propoli...


Secondo alcune alcune ricerche, la propoli, sarebbe prodotta direttamente dalle api e deriverebbe da residui di polline. Altri ricercatori sostengono invece la presenza di due tipi di propoli, la prima di origine interna, e l'altra deriva da sostanze di natura resinosa e balsamica raccolte dalle api e successivamente elaborate ed arricchite con enzimi.

Anche grazie all'individuazione di numerose analogie tra le sostanze resinose che si trovano in numerose piante, la maggior parte degli studiosi sostiene la tesi dell'origine esterno della propoli ed un semplice processo di arricchimento enzimatico delle api.

 

La raccolta

La raccolta della propoli viene effettuata da api operaie specializzate in tale mansione, durante l'ultima fase della loro esistenza. Queste api secondo alcuni studi si dedicano esclusivamente alla raccolta , elaborazione e utilizzo della

propoli in seno della colonia. Dopo una prima elaborazione da parte di particolari ghiande, la resina viene deposta in una delle cestella del polline. Rientrate nell'alveare la propoli viene poi utilizzata per le più diverse esigenze della colonia.

 

La propoli nell'alveare

All'interno dell'alveare la propoli presenta due principali impieghi: come materiale da costruzione e come antisettico. Gran parte della propoli viene utilizzata per ridurre l'entrata dell'alveare così da ostacolare l'ingresso di eventuali predatori. Le api utilizzano la propoli anche come sigillante per le aperture e le fessure indesiderate dell'alveare e consolidare tutto ciò che appare poco stabile.

Un impiego particolarmente interessante della propoli è rappresentato dalla sterilizzazione della parte interna dell'arnia e soprattutto delle celle destinate ad accogliere le uova deposte dalla regina.

Allo stesso scopo la propoli viene utilizzata per mummificare i cadaveri di piccoli animali o grossi insetti penetrati nell'alveare.

 

Proprietà terapeutiche

Purtroppo non tutti i flavonoidi presenti nella propoli esplicano un' attività batterica evidente Mentre la galangina e la pinocembrina inibiscono anche a basse concentrazioni la crescita di numerosi microrganismi, altri flavonoidi risultano essere biologicamente meno attivi.

 

Proprietà batteriostatiche e battericide

Numerose sperimentazioni hanno dimostrato la capacità della propoli in soluzione alcolica (10%-20%) di inibire lo sviluppo di vari ceppi batterici e numerose salmonelle. Tali proprietà possono essere più o meno evidenti a secondo della presenza nella propoli di acido benzoico, acido ferulico, galangina e pinocembrina le cui proprietà antibatteriche anche a basse concentrazioni sono da tempo note.

 

Proprietà fungicide

I preparati a base di propoli sono risultati particolarmente attivi contro infezioni da candida, saccaromiceti e microspore in grado di provocare numerose affezioni parassitarie (micosi) sull'uomo e gli animali. Tale azione sarebbe dovuta alla presenza di acido caffeico, pinocembrina, pinobaucsina e benzil-p-cumarolo.

La propoli svolge azione fungicida anche nei riguardi di alcuni funghi che attaccano il mondo vegetale “la Taphrinia deformans (agente della bolla della pesca)”, “Cycloconium oleaginum (Occhio di pavone degli olivi)” e il “Penicillum digitatum (Muffa verde degli agrumi)”

 

Azione antivirale

Secondo ricerche svolte, la propoli pura e miscelata ad altri prodotti dell'alveare svolgerebbe un'azione di inibizione nei confronti di alcuni tipi di herpes, il corona virus e circa 10 tipi di infezioni virali. Tale proprietà sarebbe dovuta essenzialmente alla frazione idrosolubile della propoli.

 

Azione Cicatrizzante

Da sempre la propoli è stata impiegata sottoforma di un unguento come cicatrizzante grazie alla notevole capacità di stimolo della rigenerazione dei tessuti in caso di ferite e piaghe.

 

Azione Immunostimolante

Alcuni studiosi hanno segnalato un'azione inibente della propoli sulla crescita delle cellule cancerose, mentre l'impiego della propoli sui vitelli avrebbe potenziato l'azione dei vaccini contro tifo e paratifo.

 

Azione Vasoprotettiva

Sempre grazie all'azione dei flavonoidi che contribuiscono il cosiddetto “Fattore P” la propoli svolgerebbe un'azione di prevenzione della permeabilità e fragilità capillare.

 

Antiossidante e Antiirrancidente

La presenza di fenoli consentirebbe l'impiego della propoli anche nella conservazione dei grassi e degli alimenti in genenre in sostituzione degli additivi chimici.

Oltre a questa proprietà la propoli assunta per via interna migliorerebbe la secrezione dei succhi gastrici, è diuretica favorisce l'assimilazione della vitamina C, funge da antisenile.

Attualmente il maggior impiego della propoli rimane comunque quello esterno come disinfettante, cicatrizzante.

L'uso interno è ancora limitato al livello sperimentale anche a causa delle maggiori implicazioni a della difficoltà di utilizzare preparati titolati.

 

Effetti Collaterali

Fino ad oggi non è stata registrata nessuna significativa controindicazione nell'uso della propoli ad eccezione di alcuni casi di ipersensibilità e di sensibilizzazione manifestatasi in soggetti tendenzialmente allergici. Le reazioni allergiche sono state messe in relazione all'abbondante presenza di allergeni nelle resi delle piante da cui le api traggono la propoli. In particolare è stato provato come a seguito di un trattamento terapeutico o di un contatto prolungato in alcuni casi sporadici, la propoli possa determinare allergie cutanee di tipo eczematose.

Altri disturbi, sempre limitati al campo delle allergie, sono stati registrarti qualche volta in conseguenza all'assunzione da parte di persone ipersensibili, di dosi tropo elevate o di un impiego troppo prolungato nel tempo di propoli sottoforma di irritazione del cavo orale o di disturbi intestinali di tipo diarroico. In questo caso è sufficiente interrompere in trattamento perché i disturbi scompaiano senza ulteriori conseguenze.

Azienda Agricola Poggi - Via del Castagneto snc - 00020 CICILIANO (RM) P.Iva: 11086571004 / C.F.: PGGPLA87A02L182V

© 2019 Azienda Agricola Poggi. All Rights Reserved.
Free Joomla! templates by Engine Templates